Ultime notizie, novità e aggiornamenti

Menta crispa e menta piperita

Lo sai che ci sono molte somiglianze ma anche grandi differenze tra le proprietà dei due principali oli essenziali di menta? Le loro proprietà si sovrappongono in alcuni aspetti e sono diametralmente opposte in altri.

Menta crispa e menta piperita: così uguali e così diverse

Il genere Mentha è piuttosto ampio in quanto queste piante riescono a ibridarsi molto facilmente anche in natura; basti pensare che si contano tra le 15 e le 30 specie e oltre 600 varietà. Fra queste le più importanti in aromaterapia sono la menta piperita e la menta crispa, le popolari peppermint e spearmint della lingua anglosassone. Il fatto strano è che questi due "tipi" di menta ed i loro relativi oli essenziali non sono affatto intercambiabili in fito ed aromaterapia: la loro composizione chimica può spiegarne il motivo. Nella Menta piperita la molecola determinante è il mentolo ((-)-mentolo), mentre nella Menta crispa il mentolo è quasi assente è la sua composizione è caratterizzata dal R-(–)-carvone. Ecco in questa tabella le principali analogie e differenze tra gli oli essenziali ricavati da queste due specie di menta.

MENTA PIPERITA

Nome botanicoMentha piperita
Nome volgare Menta peperina
(-)-menthol
(-)-mentolo 30-50 %
Carvone 0,1-0,2 %
Aroma Intenso, fresco, pungente
Gusto Forte, rinfrescante
Effetto sul sistema nervoso Stimolante
Effetto sull'apparato respiratorio Balsamico
Effetto sul sistema immunitario No
Azione anti-prurito Si
Azione anti-nausea Si
Azione sulla digestione Si, positivo
Effetto sedativo esterno Si
Azione antibatterica Si
Azione insettorepellente Si

MENTA CRISPA

Nome botanicoMentha viridis o spicata
Nome volgare Mentastro
(R)-carvone
R-(–)-carvone 60-70 %
Mentolo 0,5-1,5 %
Aroma Dolce, fiorito
Gusto Delicato, leggermente piccante
Effetto sul sistema nervoso Sedativo
Effetto sull'apparato respiratorio No
Effetto sul sistema immunitario Protettivo
Azione anti-prurito No
Azione anti-nausea Si
Azione sulla digestione Si, positivo
Effetto sedativo esterno Si
Azione antibatterica Si
Azione insettorepellente Si

Riferimenti

  1. Abbaszadeh, B., Valadabadi, S.A., Farahani, H.A., Darvishi, H.H., (2009) Studying of essential oil variations in leaves of Mentha species. Afr. J. Plant Sci. 3, 217–221.
  2. Brahmi F., Khodir M., Chibane M., Duez P. (2017) Chemical Composition and Biological Activities of Mentha Species in Aromatic and Medicinal Plants - Back to Nature ed Hany A. El-Shemy.
  3. Eccles R (1994) Menthol and related cooling compounds. J Pharm Pharmacol 46:618–630.
  4. Lawrence BM. Mint: Th e Genus Mentha. Boca Raton, Florida: CRC Press; 2007.
  5. Peeyush Kumar, Sapna Mishra, Anushree Malik, Santosh Satya (2011) Insecticidal properties of Mentha species: A review. Industrial Crops and Products 34, 802– 817.
  6. Yun Ji Park, Thanislas Bastin Baskar, Sun Kyung Yeo (2016) Composition of volatile compounds and in vitro antimicrobial activity of nine Mentha spp. Park et al. SpringerPlus 5:1628.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nelle pagine COOKIES e PRIVACY.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.