Istruzioni per l'uso

Come utilizzare al meglio le nostre creazioni

Per utilizzare al meglio le nostre creazioni basta seguire poche e semplici regole che possono sembrare superflue, ma che noi preferiamo ricordare perchè vogliamo essere sicuri che tu possa ottenere dalle nostre candele, tavolette, sacchetti e sinergie ambientali il massimo delle prestazioni e della gradevolezza aromatica.
Ecco, quindi, i nostri consigli per l'impiego per profumare il tuo ambiente.

CANDELE PROFUMATE

Con la loro intensa profumazione e con i loro continui giochi di luce e ombra le candele non hanno eguali quando vuoi creare nell’ambiente un’atmosfera particolare. Ma, utilizzate in modo improprio, possono essere causa di incidenti: segui queste semplici regole per goderti in sicurezza la tua candela e per prolungare la sua "vita di combustione".

  • Posiziona la candela lontano da oggetti infiammabili come tende o decorazioni e appoggiala su un piattino di materiale resistente al calore e non infiammabile, per evitare che il calore trasmesso dal vetro rovini la superficie sottostante.
  • Non collocare mai una candela accesa in un luogo dove può essere colpita accidentalmente, come il pavimento o un tavolo basso. Collocala sempre fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici. Soprattutto non lasciare mai candele accese incustodite!
  • Assicurati che lo stoppino sia lungo almeno 0,5 cm e in posizione verticale, poi accendi la candela con l’aiuto di un accendino.
  • Il calore della fiamma permetterà lo scioglimento della cera e dalla fusione comincerà l'evaporazione degli oli essenziali. Non avere fretta, saranno necessari alcuni minuti prima di poter assaporare pienamente la profumazione che hai scelto.
  • Per profumare un ambiente di medie dimensioni lascia accesa la candela per circa 30 minuti.
  • Per spegnere la candela non soffiare, ma appoggia semplicemente il suo tappo sul vasetto in modo da soffocare la fiamma. Non muovere il vasetto e non avvitare il coperchio fino a quando la cera non si sia risolidificata: ci vorranno almeno 15 minuti.
  • Prima di riaccendere la candela taglia lo stoppino a circa 5 millimetri e mettilo in posizione verticale.
  • Per qualsiasi problema d'impiego consulta la sezione Domande e Risposte oppure contattaci.

TAVOLETTE FONDENTI

La tavoletta deve essere sciolta in un bruciatore per essenze con un lumino neutro nella parte inferiore in modo che con il calore la tartina si sciolga emanando la profumazione, pertanto anche in questo caso sono necessarie alcune accortezze per ottenere i risultati ottimali in sicurezza.

  • Posiziona il bruciaessenze lontano da oggetti infiammabili come tende o decorazioni e appoggialo su un piattino di materiale resistente al calore e non infiammabile.
  • Non collocare mai il bruciaessenze acceso in un luogo dove può essere colpito accidentalmente, come il pavimento o un tavolo basso; collocalo sempre fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici e, soprattutto non lasciare mai bruciaessenze accesi incustoditi!
  • Metti nel bruciatore un pezzo di tavoletta dal volume tale da riempire circa la metà della tazzina (se vuoi potrai aggiungere dopo altra cera), poi accendi il lumino posto sotto la tazzina del bruciatore con l’aiuto di un accendino.
  • Il calore della fiamma permetterà lo scioglimento della cera e dalla fusione comincerà l'evaporazione degli oli essenziali. Non avere fretta, saranno necessari alcuni minuti prima di poter assaporare pienamente la profumazione che hai scelto: solo quando la cera si sarà completamente liquefatta potrai apprezzare appieno l'aromatizzzazione dell'ambiente.
  • Lascia acceso il lumino quanto vuoi, anche fino a completo autospegnimento.
  • Non muovere il bruciaessenze fino a quando la cera non si sarà risolidificata: ci vorranno almeno 5 o 10 minuti.
  • Puoi riutilizzare il bruciaessenze così preparato più volte, anche a distanza di tempo, fino a quando ti accorgerai che dalla cera non verrà più liberata la profumazione.
  • La cera esaurita può essere rimossa semplicemente lavando il bruciatore con acqua calda e detersivo.

SACCHETTI AROMATICI

I sacchetti aromatici sono indicati per diffondere il profumo e le proprietà aromacologiche degli oli essenziali in ambienti di piccole dimensioni; sarà sufficiente appendere o appoggiare il sacchetto per poter godere del loro aroma a lungo tempo. I sacchetti possono anche essere ricaricati con le sinergie ambientali, preferibilmente dello stesso tipo di profumazione: basta aprire il sacchetto allentandone il cordino e far cadere sul granulato 20/40 gocce di sinergia, magari avendo cura di rimestare i granuli con un cucchiaino, e poi richiudere il sacchetto. Ecco alcuni suggerimenti per utilizzare al meglio le loro proprietà.

  • Nel cassetto e nell'armadio: per donare una fragranza persistente di lunghissima durata e per proteggere in modo naturale dalle tarme gli abiti e la biancheria.
  • Nello sgabuzzino o nel sottoscala: per profumare e neutralizzare gli odori sgradevoli di chiuso o di muffa.
  • Nella valigia o nella borsa: per profumare i tuoi capi in tutti gli spostamenti e soggiorni fuori casa.
  • Nella sacca della palestra: per purificare e deodorare indumenti e scarpe.
  • Vicino alla lettiera del gatto o alla cuccia del cane: per profumare e deodorare.
  • In auto o in barca: per creare un'ambiente gradevole; alcuni sacchetti sono particolarmente indicati poichè possono favorire l'attenzione e alleviare il senso di nausea.
  • In cucina: per profumare l'ambiente e neutralizzare gli odori della cottura.
  • In bagno: per un ambiente profumato, fresco e pulito, per dare un tocco di magia ad asciugamani e accappatoi.
  • In camera da letto: per creare un'atmosfera profumata rilassante e favorire il riposo.

SINERGIE AMBIENTALI

Le sinergie ambientali permettono di personalizzare l'ambiente domestico o di lavoro in funzione delle necessità, dei gusti personali, della stagione. Ecco alcuni esempi d'impiego per beneficiare delle loro prprietà.

  • Per ricaricare i sacchetti aromatici: basta aprire il sacchetto allentandone il cordino e far cadere sul granulato 20/40 gocce di sinergia, magari avendo cura di rimestare i granuli con un cucchiaino, e poi richiudere il sacchetto.
  • Per aromatizzare gessetti: bagnare con un po’ d’acqua il gessetto, in modo che il gesso torni ad essere piu poroso e le essenze possano penetrare meglio all’interno, poi far cadere qualche goccia di sinergia sulla sua superficie posteriore.
  • Per diffusione con il bruciaessenze: riempire la scodellina del bruciatore per il 50/70% del suo volume con acqua e aggiungere alcune gocce di sinergia (indicativamente da 2 a 6, secondo l'ampiezza dell'ambiente), poi accendere il lumino posto sotto la tazzina del bruciatore. Fare attenzione nell'aggiungere al bisogno dell'acqua nel bruciatore per evitare l'evaporazione completa con il lumino acceso.
  • Con umidificatori a ultrasuoni: seguire le istruzioni specifiche dell'apparecchio utilizzato, ponendo nell'apposita ampolla l'acqua e aggiungendovi alcune gocce di sinergia (indicativamente da 2 a 6, secondo l'ampiezza dell'ambiente) prima dell'accensione.
  • Per piccoli ambienti: si può diffondere l'aroma della sinergia ambientale ponendone ad esempio poche gocce su un fazzoletto di carta o stoffa, sotto la fodera del cuscino, su un batuffolo di cotone, su un oggetto di peluche per piccoli ambienti (evitare il contatto con materiale di legno, plastica e metallo)
  • Negli evaporatori per caloriferi: durante la stagione invernale aggiungere alcune gocce di sinergia (indicativamente da 2 a 6, secondo l'ampiezza dell'ambiente) all'acqua degli umidificatori per termosifoni.
Questo sito utilizza cookie tecnici solo per offrire una miglior esperienza di navigazione. Utilizzando il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.
Iscriviti al nostro sito
Riceverai la nostra newsletter e sarai informato su tutte le novità, sugli aggiornamenti dei nostri mercatini, sulla pubblicazione di nuovi articoli del blog, su tutte le nostre iniziative, corsi e seminari.